Login:
SMET4MED
Scarica Scheda
Pavia
Lombardia
 
silvia.pisani@unipv.it
www.tto4irccs.it/wp-content/uploads/2022/07/2-3.pdf

SMET4MED

Profilo

SMET è un tessuto ingegnerizzato a memoria di forma in grado di essere impiantato attraverso tecniche chirurgiche mininvasive. Partendo da una conformazione distesa, SMET viene cellularizzato e successivamente sottoposto a uno stimolo termico cosi’ da indurne la forma transitoria arrotolata. Questa nuova forma permette a SMET di occupare un minore volume (d=2mm) ed essere impiantato piu’ facilmente nel corpo umano attraverso strumenti di micro-chirurgia. A temperatura fisiologica, SMET torna alla sua conformazione originaria distesa in modo da garantire un’azione rigenerativa su aree di maggiore estensione. SMET, realizzato utilizzando polimeri di grado medico e biodegradabili, grazie alle sue proprieta’ di cambiamento di forma e veicolazione di materiale biologico e/o farmacologico, si pone come prodotto versatile per promuovere la rigenerazione tissutale in situ. SMET può essere utilizzato per ovviare a tutti quei casi in cui è necessario un intervento chirurgico invasivo per raggiungere tessuti o parti di organo danneggiate a causa di malformazioni o asportazione di tumori. La presenza di cellule (autologhe e/o eterologhe) adese al tessuto, e il concomitante rilascio locale di farmaci (antinfiammatori/antibiotici), favoriscono il processo di riparazione tissutale evitando l'insorgenza di infiammazione cronica, infezione e rigetto da parte del paziente. Inoltre, utilizzando SMET, si evita di utilizzare altri tessuti del paziente o da donatori, riducendo il numero degli interventi chirurgici. A titolo esemplificativo ma non esaustivo, SMET puo’ essere utilizzato in una chirurgia intraoculare, intrapleurica, intrauterina, addominale-toracica e trans-naso-sfenoide. Le proprietà di SMET (dimensioni, tipologia di cellule, tipologia di farmaco) possono essere modulate a seconda dell'esigenza del paziente e inserirsi in un contesto di medicina personalizzata. Grazie alla sua forma transitoria arrotolata capace poi di distendersi una volta inserito nel corpo umano, SMET può essere applicato con un ridotto impatto chirurgico ma al contempo garantire un’azione rigenerativa e terapeutica su aree di maggiore estensione, con i seguenti vantaggi -Evitare l'insorgenza di infiammazioni croniche utilizzando materiali e biocompatibili -Evitare l'insorgenza di infezioni post-operatorie integrando antibiotici a livello locale -Evitare un secondo intervento per la rimozione del tessuto in quanto costituito da materiale biodegradabile -Prevenire il rigetto attraverso l’ingegnerizzazione di SMET con cellule autologhe -Promuovere la rigenerazione dei tessuti integrando SMET con fattori di crescita desiderati e/o farmaci. -Personalizzare SMET in base alle richieste del paziente -Diminuire i costida parte del SSN di mantenimento e recupero post-operatori dimezzando i tempi di recupero del paziente


Offerta formativa

Partners
LIFE • LABORATORIO IMPRENDITORIA FEMMINILE
© Fondazione Emblema - Tutti i diritti riservati
info@fondazioneemblema.itCookie Settings